La programmazione delle quattro giornate di Crackland: moltissimi ritorni e moltissimi nuovi arrivi, e musica per Crackers.

scarica qui il programma in pdf [3.7 MB]

    Giovedì 23 Giugno  Venerdì 24 Giugno   Sabato 25 Giugno  Domenica 26 Giugno   Altre attività

­ROMA CSOA FORTE PRENESTINO

23-24-25-26 GIUGNO 2016

FORTEPRESSA

LA BAGARRE

presentano

CRACK! FUMETTI DIROMPENTI

CRACKLAND

XII FESTIVAL DI ROMA

DI ARTE DISEGNATA E STAMPATA

Crack poster art: RURRU MIPANOCHIA

rurru.jimdo.com

Il 1° maggio 2016 il Forte compie 30 anni. 30 anni di occupazione ed autogestione, 30 anni di azione collettiva, di progetti, di laboratori, di iniziative, di socialità, ricerca, cultura, resistenza. Chi quel giorno ruppe la catena non avrebbe mai immaginato che questa storia sarebbe durata così a lungo. Oggi pubblicare e diffondere questo libro è più importante che mai, visto l’attacco che stanno subendo gli spazi sociali di Roma. Un attacco concentrico e continuato di fronte al quale è necessario raccontare a voce alta la nostra storia, fatta di esperienze che hanno reso questa città più viva, vitale, sostenibile.

Attorno alla voglia di raccontare i trent’anni del Forte Prenestino si sono attivate le energie. Abbiamo chiamato a raccolta persone che si erano allontanate dalla vita quotidiana del Forte, ma non hanno esitato a rimettersi in gioco; abbiamo chiesto a tutt* quell* che hanno attraversato il centro sociale di mandarci un contributo, di raccontarci una storia, e in poco tempo siamo stat* sommersi di memorie e racconti. Un turbine emozionale si è attivato dentro e fuori di noi e la giostra meravigliosa della collettività in creazione ha cominciato a girare. Questo libro per noi è importante per il processo con cui si è generato: una scrittura collettiva che racconta una storia collettiva. Tante prospettive che illuminano un unico grande cuore pulsante.

Tra i racconti troverete anche dei brevi testi a cura della redazione, sono schede nelle quali iniziamo a delineare alcuni dei temi fondanti del Forte, e che approfondiremo in un secondo volume o futuri fascicoli di una non-enciclopedia tutta in fieri. “Fortopía – Storie d'amore e autogestione” non è un punto di arrivo ma il gradino da cui ripartire per continuare a costruire insieme mille mondi possibili perché la Fortopía non è un'utopia, qualcosa che si allontana sempre più. La Fortopía è un'eterotopia, un luogo che una volta passato il ponte e superato il cancello è reale, presente e pulsante, con le sue regole che sono vere qui e non altrove. Un luogo dove il possibile si espande nel potenziale senza allontanarsi dal reale, divenendo concreto e praticabile.

Questo libro è autoprodotto perché nulla di quello che abbiamo fatto viene fuori da altro che non siano i nostri desideri e i nostri sforzi, e dal sostegno e dalla complicità delle migliaia di persone che ci attraversano. E a loro è dedicato: a chi ci sta ancora e a chi non c’è più. A tutti gli spazi occupati e autogestiti.

“Fortopìa – Storie d’amore e d’autogestione” è autoprodotto dal C.S.O.A. Forte Prenestino.

Ed. Fortepressa – La Bagarre ONLUS,

CC BY-SA 3.0 IT

440 pagine a colori

ISBN 978-88-900010-8-6

copertina quadricromia: disegno e progetto cromatico Zerocalcare / colori Enrico D’Elia

copertina serigrafia: Infidel/0stile

Cura grafica: Valerio Bindi

 

Incontro Intergalattico dei Festival Indipendenti
 
Dodici edizioni senza prendere soldi da nessuno, niente: né pubblico né privato.

Chi partecipa al festival decide come si fa il festival mettendoci opere condivisione e tutta l'arte che conosce.

Il prezzo che si paga per partecipare a Crack! non è moneta corrente, nulla è dovuto, ma è anima e corpo, lussuria e lucidità. Questa fatica che mettiamo in gioco è il nostro unico capitale, indivisibile. Ma numerabile: trecentocinquanta artisti ogni anno per dodici anni senza una banca che possa mettere a registro questo patrimonio. Solo qui, assieme a questa comunità sotterranea, il fumetto non è lavoro morto ma opera viva. Una moneta vivente dicevamo lo scorso anno.
Questo anche è Crackland, un'idea di mondo. Ed è una galassia Crackland. Un universo ancora in espansione che forma nuovi pianeti uno dopo l'altro. In comune alcune cose.

Il festival si autorganizza, non si invita nessuno, ci si autoinvita alla festa.

Chi partecipa condivide e collabora, è solo così che paga il diritto ad esserci, non con moneta corrente.

Lo spazio non è preconfigurato ma prende la forma vivente di coloro che se ne prendono la responsabilità.

Qui nel nostro paese continuano a nascere e crescere altri festival che parlano la stessa lingua: COMBAT COMICS di Livorno (4° ed), INCHIOSTRI RIBELLI di Firenze (3° ed), RATATÀ di Macerata (3° ed), CA.CO. Fest di Bari (3° ed), BORDA! Fest di Lucca (in preparazione la 3° ed), PICS Pics Pescara Intergalactic Comics Show (intermittente dal 2013) e AFA di Milano (che ha debuttato quest'anno). Questi festival italiani assieme agli internazionali F.OFF di Angouleme (FRA, 5° ed), ALTCOM di Malmö (SWE, biennale, 4° ed), TENDERETE Valencia (ESP, semestrale, 12° ed), GUTTER Fest di Barcelona (ESP, 4° ed), VENDETTA di Marseille (3° ed), PRINTNOIZE Festival Berlin (GER), OHOHO di Zagreb (CRO), e alle esperienze svolte dal NOVO DOBA di Belgrade (SRB), ŠKVER Art Project di Mali Lošinj (CRO), e altri ancora che sono patrimonio di una rete europea di fumetto, microeditoria e sperimentazione grafica che anche grazie allo spazio occupato, illegale e autogestito del Forte Prenestino ha trovato momenti di sviluppo e co-progettazione.

L'ultimo giorno di questo Crack! faremo il primo Incontro Intergalattico dei Festival Indipendenti, i lavori del quale daranno il via ad una rete europea di scambio e cooperazione, di rispetto e condivisione. Basata sugli stessi principi che hanno fatto grande il nostro festival. È un evento che porta lontano. Siamo felici che le sue prime mosse le faccia qui, down in Crackland.

///

Twelve editions with no public or private endowment.

Crackers make it up by knack share art, the price you pay can’t be in legal tender, no thing is due: just heart and soul, light and lust.

The gasp we stake is the sole whole capital, thus you can number it: three hundreds and fifty artists annually per twelve years with no banks enrolling the amount. Here, in this dark horses’ cove, comics are not dead labor but living one. Here only. A living matter, as told on Crack! - Capital. Crackland means an idea of the world: more, a galaxy. A still widening universe molding new planets one by one.

Here’s the markup: self-managed, no back-ons, party is open.

You’re in, you share, you play: that’s the license no pence can pay.

No scheduled slots, the room gels by living it.

Homegrown festival are arising under the same lingo: COMBAT COMICS in Livorno (4th ed.), INCHIOSTRI RIBELLI in Florence (3rd ed.), RATATÀ in Macerata (3rd ed.), CA.CO. Fest in Bari (3rd ed.), BORDA! Fest in Lucca (the 3rd ed. on the go), PICS Pics Pescara Intergalactic Comics Show (uneven since 2013) and AFA in Milan (newborn this year). Clumped with international ones: F.OFF in Angouleme (FRA, 5th ed.), ALTCOM in Malmö (SWE, biennial, 4th ed.), TENDERETE in Valencia (ESP, twice a year, 12th ed.), GUTTER Party in Barcelona (ESP, 4th ed.), VENDETTA in Marseille (3rd ed.), PRINTNOIZE Festival Berlin (GER), OHOHO in Zagreb (CRO), and the fresh experiences of NOVO DOBA in Belgrade (SRB), ŠKVER Art Project in Mali Loöinj (CRO) and many more, as a bundle of comics, micro-printings and visual avant-garde that, due to the squatted moonlighted unattached Forte Prenestino, matured and shared planning.

On the closing day of Crackland, the first Close Interstellar Encounter of Independent Festivals will happen. The collision will start a European commons network on the same premises that nourished Crack! A launch off-center from here. Down in Crackland.

 

Fumetto di Zerocalcare e ERRE PUSH, autoprodotto dalla campagna #ionondimentico
Prima presentazione 24 giugno 2016 ore 21 @Crack! Festival (Forte Prenestino, Roma)

Il prossimo 24 giugno 2016, all’interno di Crack! - festival di arte disegnata e stampata, alle ore 21 verrà presentato per la prima volta il fumetto autoprodotto dalla campagna #ionondimentico scritto e disegnato da ERRE PUSH e Zerocalcare e dedicato a Renato Biagetti.

Sono infatti passati 10 anni da quando, nel 2006 a Focene, estrema periferia di Roma, Renato viene ucciso da due giovani neofascisti. Solo perché riconosciuto come diverso: “una zecca” estranea a quel quartiere.

Anni in cui la parola “equidistanza” inizia a essere usata per indicare “opposti estremismi”. Anni in cui emergono con chiarezza alleanze e contiguità tra partiti xenofobi e di destra "istituzionale" al potere, e i gruppuscoli neofascisti lasciati liberi di agire nelle strade. Si diffonde una cultura dell'odio e della violenza contro gli ultimi e i "diversi", che passa spesso per intimidazioni e aggressioni, non di rado a colpi di coltello. Lame come quelle che hanno ucciso Renato.

Come si legge nella prefazione, firmata da Zeropregi, "ormai il quotidiano è peggio di qualsiasi brutta storia che possa uscire dalla nostra fantasia". La guerra agli ultimi e ai poveri è all'ordine del giorno, resa possibile grazie a un senso comune intriso di razzismo.

Prossima fermata. Una storia per Renato, di Zerocalcare e ERRE PUSH è un viaggio a fumetti, che va a ritroso nel tempo, lungo questi dieci anni. Per parlare di Renato, di chi non ha mai smesso di raccontare la sua storia e di incrociarne tante altre, perché chi non dimentica continua a lottare.

www.ionondimentico.noblogs.org

 

GROW#01
stagionale di fito-ostilità
“guida pratica, veg-friendly ed esteticamente consapevole, per nutrire ed interpretare tutto quello di cui ci stiamo rendendo capaci”.

ISBN     978-88-900010-5-5

Tranne rare eccezioni quello vegetale è un regno radicalmente immobile.
Le piante sono esseri viventi che anche in piena salute ed integrità fisica non possono fuggire davanti ad una minaccia. Una pianta è  dunque costretta a forme di convivenza molteplici e strettamente interconnesse sia dal punto di vista fisico-meccanico, sia in quanto parte di un equilibrio allo stesso tempo delicato e altamente resiliente.Fondamentale è quindi il rapporto con il mondo esterno: un bosco, come un qualunque ecosistema vegetale, accoglie, sviluppa, avvolge  e subisce l’alterità, il diverso da sè, in maniera saggia e cieca, come i sistemi di sopravvivenza e autoconservazione sono naturalmente portati ad essere.
La Fito-Ostilità è per noi strategia di sopravvivenza e chiave di lettura del mondo cui assistiamo, spesso da un punto di vista immobile o immobilizzato, comunque troppo piccolo per non essere, sempre o solo alla resa dei conti, impotente.
Fito-Ostile è il senso comune che si aggrappa ignorantemente alla sua zolla di terra fino ad esaurirla e soffocarla, ed è la capacità di una mente sottile di difendersi anche quando la siccità più nera ti stringe la gola.
Fito-Ostile è la resistenza di chi arrampicandosi fino in cima intravede i margini del bosco, e la grettezza di chi pur di sopravvivere ti si attacca succhiandoti l’anima.
E’ un’idea, una sensibilità politicamente ed eticamente ambigua, un filo di rasoio tra il politically correct, la rabbia e il conservatorismo più bieco, perchè se vi piace sentirvi meglio guardando al passato sappiate che siamo più vicini allo scoppio della seconda guerra mondiale che al Supereroemarvel Pasolini - e noi questo vi proponiamo .
Perchè in questo recinto per formiche ammaestrate se ti prendi troppo sul serio sei il primo dei reazionari; perchè la sopravvivenza è gretta e assolutamente vivificante, ma soprattutto ironica, strafottente, ingenua, superficiale.
E leggera come una foglia.

 

GIOVEDì 23 GIUGNO

 apertura mostra ore 19.00 

tutti i giorni musica nelle celle

DAL PORTOGALLO L'ISTITUTO FONOGRAFICO TROPICAL

http://i-f-t.github.io/

 

programma AUDITORIUM:

h 19-21.00 aperitivo: BEATSOUP

www.mixcloud.com/BEAT_SOUP/

BOOMBAP | JAZZY | FRESH BEATZ

BEAT SOUP duo italiano formato da Nario (Bros) and Luca (Tonnoalnaturale) entrambi appassionati di beats e Hip Hop. Con le loro selezioni Soulful/Jazzy vanno suonando in giro per Roma dai bar ai mercatini vintage, dagli streetwear shop ai terrazzi.

 

h 22.00

DUKA & RUMBLE BIT presentano

reading elettrico e sonoro di Fortopìa il libro dedicato ai Trent'anni del Forte Prenestino.

Link

 

a seguire una selezioni di artisti a cura del circolo Dal Verme:

 

h 23.00 FRANZ ROSATI

www.franzrosati.com

soundcloud.com/franzrosati

Spesso collocato in una posizione liminale tra ambient, industrial, noise e contemporanea, i tratti principali del suo lavoro sono nella costruzione di crescendo tensivi, gradienti timbrici e dinamici opposti a interruzioni improvvise e percussioni lente, profonde e potenti. Videoproiezioni generative e superfici di luce Laser giocano un ruolo fondamentale durante i concerti live, creando un livello di fruizione parallelo rispetto a quello sonoro e strettamente connesso con il suono.

 

 

 

h 00.00 HOLIDAY INN

https://soundcloud.com/nofirecordings/holiday-inn-wholl-join-my-tribe

Progetto nato nella zona est di Roma - minimal synth punk alle sonorità acidissime. Questo duo vede la collaborazione tra Gabor (Aktion / Metro Crowd) alla voce e Bob Junior (Trans Upper Egypt / Bobsleigh Baby / Hiss) alla tastiera e drum machine.

HOLIDAY INN ha le forme e i segni che hanno lasciato gli abusi edilizi di una periferia romana ormai promessa a grandi sviluppi. È nostalgico e coatto e non avrà un bel futuro.

 

h 01.00 MAI MAI MAI

http://maimaimaikr.blogspot.com
http://maimaimai.bandcamp.com/

Nato su una piccola isola dell'Egeo, ha fin da bambino seguito i genitori in giro tra Vicino Oriente ed Europa, assorbendo differenti culture, atmosfere e sonorità dei luoghi in cui veniva trasportato involontariamente: brevi periodi ma così intensi da lasciare tracce indelebili. Questo progetto è la messa in musica di questo suo passato; ciò che ne esce fuori è un miscuglio di drone e ambient, ritmiche che spaziano dal vaporoso al technoide, field recordings e ambientazioni sonore che ci trasportano in epoche passate e oscure, al confine tra oriente ed occidente...

 

 

 

 

programma musica in PIAZZA D’ARMI:

 

h 20.30-21.00 aperitivo:

 

h 20.30 Fortopìa Crew presenta:

Letture musica e interventi dal palco per raccontare Fortopìa il libro dedicato ai Trent'anni del Forte Prenestino. Nel corso del reading Infidel consegna la sua Citadel 23 agli archivi del Forte.

 

h 22.00: GERARDO CASIELLO

http://www.gerardocasiello.it/

Presenta dal vivo in quintetto il progetto multimediale “Alcuni piccoli film”: undici videoclip realizzati con tecniche filmiche che comprendono animazione, time-lapse, stop-motion, compositing con camera virtuale, character-animation, matte-painting, motion-graphics e social-video.

 

h 23.00 THE REAL MIRACOLO

https://therealmiracolo.bandcamp.com/

The Real Miracolo, band attiva dal 2009, zona di riferimento Roma est. Un solo lavoro in studio: Anthems del 2014. Il suono in passato, post punk - wave più o meno di stampo rock, si è ormai evoluto e trasformato in una specie di world music che sgrava nella dance e nel funk. Batteria elettronica, riff ed incastri percussivi, ma soprattutto l'ancor più sconvolgente cambiamento del cantato in italiano.

 

h 24.00 IVA COLLISTER and friends (LUCA DI CAPUA, A. GRESPAN)

https://ivacollister.bandcamp.com/releases

"Iva Collister è la voce della tua coscienza, le colpe che non vuoi assumerti il giorno dopo, il senso di libertà sull'Aurelia in bicicletta." Gli Iva Collister nascono al Parco degli Acquedotti, in Roma, il primo venerdì del mese di maggio 2014. Il nome, dicono, derivi da una pornostar degli anni 40, precursora della depilazione delle parti intime. A cappella con Nefasto Mordace, Andrea Colicchia e Valerio Desirò la formazione è composta da Ukulele, Basso e Chitarra, rigorosamente acustici.

h 01.00 WOW

http://3wow.bandcamp.com/

Pop di classe registrato in garage. China e Leo si incontrano nel 2009, in giro per Roma fino a tardi, mentre vagabondano nel Rione Monti. Una notte vede la creazione di 'Dove sei', canzone d'amore in italiano che strizza l'occhio agli anni Sessanta. I WOW nascono quella notte e continuano a scrivere canzoni d'amore: amore sfortunato, amore infantile, che spinge alla deriva. Queste sono le atmosfere che i WOW evocano all'inizio, con la band composta da Leo NON, China, Kreusa e Mr Gabbo.
Nel gennaio 2012 i WOW come Leo, China e Kamada registrano una selezione di pezzi in presa diretta, che escono per le etichette Vida Loca e Bubca records.
Per i live successivi, per lo più in zona Pigneto - Roma Est, Leo (voce + chitarra) e China (voce + batteria) suonano con 'le Professeur' (Thibault Bircker - basso - già nei Prison Beat) e iniziano a comporre nuovi pezzi, che presentano nel corso del primo tour europeo nel febbraio 2013, in furgone con Calcutta ed Eva Won.
Nel 2014 approdano al secondo vinile su Vida Loca records: un'edizione in 7" per collezionisti dei loro primi due pezzi in italiano.

 

programma TEATRO FORTE:

Etérnit- Teatro Forte, AKRcollettivo, Crack!

presenta

h. 21.00 DOROTHY E ALTRI RUMORI

esperimento di art punk in prosa

DOROTHY E ALTRI RUMORI è un esperimento performativo che unisce l’art punk al teatro di prosa, dove musica live e testi originali sono gli strumenti per seguire e costruire un (non) racconto che trova il suo spazio creativo all’interno dell’immaginario offerto da “Il mago di Oz”. La Dorothy che presentiamo, è sì preda di eventi improvvisi e sconvolgenti come la figura originale ma alla voglia di ritorno a casa si sostituisce la voglia di “nichilismo chimico”. Non si tratta di un viaggio fantastico ma di un viaggio allucinato caratterizzato da un senso di stanchezza, di oppressione e di rassegnazione dettato da una voglia di sconfitta che risulta essere più umana rispetto alla (finta) necessità di rivalsa.

Attori che giocano a fare i musicisti e musicisti che giocano a fare gli attori è ciò che caratterizza questo esperimento che mira a sbilanciare sempre di più i termini caratterizzanti del teatro di prosa e dell’art punk. Un incontro che diventa inevitabilmente scontro creativo in cui il lavoro attoriale si concentra in un continuo e dichiarato rifiuto del personaggio che diventa mezzo e non fine, dove la musica è “mostrata” diventando azione teatrale e non dispositivo etereo preregistrato e programmato.

Replica h 22:00

VENERDì 24 GIUGNO

 apertura mostra ore 18.00 

tutti i giorni musica nelle celle

DAL PORTOGALLO L'ISTITUTO FONOGRAFICO TROPICAL

http://i-f-t.github.io/

 

dalle 16:00

performance di Body Painting cura di GiGio

programma AUDITORIUM:

 

 

h 19-21.00 aperitivo: BEATSOUP

BEAT_SOUP/www.mixcloud.com/

BOOMBAP | JAZZY | FRESH BEATZ

BEAT SOUP duo italiano formato da Nario (Bros) and Luca (Tonnoalnaturale) entrambi appassionati di beats e Hip Hop. Con le loro selezioni Soulful/Jazzy vanno suonando in giro per Roma dai bar ai mercatini vintage, dagli streetwear shop ai terrazzi.

 

h 22.00 EL. MOD. OR.

ELECTRONICMODULAR ORCHESTRA. Una trasfigurazione, reinterpretazione e morfosi acustica di alcuni dei più visionari ed interessanti stilemi armonici e compositivi messa in atto mediante l’esclusivo uso di sintetizzatori analogici, sintetizzatori modulari, strumenti elettronici ed elettroacustici. Frammenti e citazioni delle opere di alcuni Maestri del '900 diventano punto di partenza per o sviluppo di composizioni originali.

 

h 23.30 L'ALLIEVO DI DJ BALLI

Esperimento di letteratura a 8 bit. La pratica della Micro-Music di reinterpretare col Game Boy canzoni dei Beatles, musica classica e Black Metal è ormai consolidata, bene l’allievo di DJ Balli vuole estenderla ai classici della letteratura rileggendoli a bassa definizione...Si parte con Frankenstein ovviamente! Brutal disco pop, canzonette orecchiabili e danzerecce con testi e performance abominevoli. Sul palco Il Sommo, due Tanzkommander ed un lettorino mp3 che manda le basi dei suoi brani interamente frutto di rapina di brani altrui.

 

h 00.30 LA TOSSE GRASSA

http://www.latossegrassa.net

https://soundcloud.com/latossegrassa

Brutal disco pop, canzonette orecchiabili e danzerecce con testi e performance abominevoli. Sul palco Il Sommo, due Tanzkommander ed un lettorino mp3 che manda le basi dei suoi brani interamente frutto di rapina di brani altrui.

 

h 01:30 and on MISS LOONY con la partecipazione straordinaria di MR 3P

 

 


programma musica in PIAZZA D’ARMI:

h 21.30 LE INVASIONI BALCANICHE

Invasioni Balcaniche è un duo esplosivo dell'Europa dell'Est formato dalla Serba Gyna Lymusyna e l'albanese Mistrece. Il loro obiettivo e quello di diffondere la musica dei propri paesi di origine con selezioni di hip hop, musica tradizionale, turbo folk, pop spinto, dance toccando palchi come Il Qube, Fanfulla, 30 formiche, DalVerme, Jolly Roger etc. In uscita a breve il loro primo album. Una piccola anteprima sarà presentato proprio sul palco del Forte Prenestino.

 

h 23.00 RODION

http://www.soundcloud.com/rodion_gomma

Figura di spicco della dance music elettronica italiana, tra cosmic music e funk sintetico, mixati con le drammatiche melodie del cinema Horror italiano.

 

h 00.00 DJ DIE SOON

https://soundcloud.com/djdiesoon

Dal Giappone porta le sue improvvisate sperimentazioni a base di horror nipponico e heavy beats.

 

 

h 01.00 JESPER DAHLBÄCK

https://soundcloud.com/jesperdahlback

Dalla Svezia, un nome leggendario della musica elettronica. Deep House che altera la mente, tutto ciò che si puó volere mentre si é sul dance floor.

 

h 03.00 BELLI FRESCHI (ANDREA NORMANNO & ALBERTO COSTA)

https://soundcloud.com/konstrict/1984-b2b-konstrict-bellifreschi-04072014

Bellifreschi è un nome che rappresenta uno dei party più vivi di Catania, da una parte, e il duo che c'è dietro questo progetto, dall'altra. I due isolani, entrambi dj e producer, sono Andrea Normanno aka 1984 e Alberto Costa aka Konstrict.